Note legali

 

Dopo che avrete individuato la vostra casa ideale, è tempo di procedere alle fasi successive. Fate in modo di avere chiari tutti gli aspetti e le procedure legali che Vi porteranno a concludere serenamente il Vostro affare.
Lo potrete fare autonomamente oppure attraverso i servizi di un Avvocato esperto (il Tuo agente immobiliare potrebbe consigliartene uno), che ti accompagnerà con sicurezza fino alla stipula del contratto.

 Ecco le principali fasi del processo di acquisto di un immobile.

1) LA PROPOSTA D'ACQUISTO

Una volta individuata la proprietà preferita, il passo successivo è formulare una proposta scritta che sarà vincolata ad un periodo di tempo specifico (di solito 1 mese circa): la proposta definisce il prezzo ed i termini dell’offerta accompagnata da un deposito, nella forma di un assegno. Se l’offerta non viene accettata, il contratto è considerato nullo ed il deposito viene restituito. Se il venditore invece accetta l'offerta, l’accordo viene formalizzato con un Contratto Preliminare di Vendita, detto COMPROMESSO.

2) IL CONTRATTO PRELIMINARE O IL  COMPROMESSO

La firma del  Compromesso  implica già un impegno rilevante da parte del venditore e del compratore. Il Compromesso stabilisce infatti che entrambe le parti concordano sull’acquisto e la vendita dell’immobile e si accordano sui termini e le condizioni della trattativa: la data  in cui entrerete in possesso dell’immobile, una dettagliata descrizione del bene che viene comprato (con la specifica dei locali e dei metri quadrati complessivi e degli evenutali beni mobili che potrebbero essere inclusi). Ovviamente sarà specificato il prezzo e le modalità di pagamento.
Al momento della firma del compromesso, il compratore deve versare un deposito (la caparra confirmatoria), nell’ordine del 10-20% del prezzo di vendita. 
Attenzione: sebbene la vendita in questa fase non sia ancora completa, il compromesso appena firmato vincola il venditore ed il compratore. Se una delle 2 parti si ritira dall’affare e rinuncia, questa dovrà pagare un indennizzo: se si ritira il compratore, questi perderà il deposito versato; se si ritira il venditore, questi dovrà restituire il doppio della cifra depositata al momento del compromesso.

Il passo successivo e finale sarà la firma del contratto, il cosiddetto Rogito.

3) ROGITO

Il rogito  è l’atto finale: la stipula del contratto  verrà eseguita  di fronte al Notaio. Entrambe le parti devono essere presenti il giorno concordato per la firma, quando il notaio sancisce il trasferimento  del titolo dal venditore al compratore.  Il compratore pagherà la cifra rimanente del prezzo concordato, più le tasse e le competenze notarili. Può succedere che, vivendo all’estero, il compratore  non possa  essere presente il giorno fissato per il rogito: in questo caso si potrà assegnare la procura a un amico o ad un agente immobiliare in Italia. Per il giorno del Rogito, sarà necessario avere il Codice Fiscale (che si può ottenere  anche attraverso l’aiuto dell’agente immobiliare) e del passaporto o di un altro documento di identità valido, oltre - ovviamente - alla piena disponibilità dei soldi  (e dell’eventuale mutuo). Nel caso di un compratore straniero, é fortemente  raccomandabile che il giorno del Rogito sia presente un traduttore che possa tradurre tutto ciò che viene detto e scritto. Firmato il rogito, si procede a saldare la cifra rimanente del prezzo concordato, più le spese e le competenze del notaio. Il notaio dovrà poi procedere a registrare il contratto: solo quando gli atti saranno stati registrati presso l’Ufficio del Pubblico Registro Immobiliare , l’immobile sarà finalmente di Vostra proprietà.

LA FIGURA DEL NOTAIO

Il Notaio è un pubblico ufficiale legalmente autorizzato a testimoniare e validare accordi e  contratti in Italia . La sua funzione è necessaria e stabilita per legge per la conclusione della compravendita. Il Notaio è il  garante  di tutta l’operazione: è una figura indipendente e imparziale, esegue  tutti i controlli preliminari sulla proprietà (controlli ipotecari e catastali) prima della firma del contratto;  inoltre effettua tutti gli adempimenti nei vari uffici pubblici ( la registrazione dell'atto presso l'Agenzia delle Entrate, la trascrizione presso l'Agenzia del Territorio, la voltura presso il Catasto, le annotazioni presso il Registro dello Stato Civile).
il Notaio è l’unica figura professionale che può eseguire il compito della Registrazione dell’Atto di Vendita/Acquisto  presso l’Ufficio del Pubblico Registro Immobiliare. Questo è l’Atto di importanza assoluta perché, fino a che la vendita non è depositata presso l’Ufficio del Registro, il contratto -che vincola venditore e compratore- non vincola alcuna terza parte, che potrebbe rivendicare crediti e vantare diritti sulla proprietà.
La prestazione professionale del notaio avrà un costo legalmente fissato su un valore calcolato in base al prezzo di vendita dell’immobile e comprende i costi per le spese anticipate per conto del cliente (imposta di registro, imposte ipotecarie e catastali, tasse di archivio, tassa ipotecaria, imposte di bollo) e i suoi onorari e competenze.

Victoria House, Italian Real Estates  
Via Odorico da Pordenone, 36/4 - 50127 Firenze (FI) – Italia
Telefono: (+39) 055 3200711     
Mobile: (+39) 331 6493174
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.             
Skype: Victoria Tamburini

AddThis Social Bookmark Button

Victoria House è  associata a FIAIP,

Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali